Bonus Mobili fino a €10.000 per l’anno 2022

Per l’anno 2022 il Bonus Mobili prevede una detrazione del 50% fino a 10.000€.

Il Bonus in questione consiste nella detrazione del 50% per l’acquisto di mobili connesso a interventi di ristrutturazione edilizia di cui all’ articolo 16, comma 2, del D.L. n. 63 del 2013.

La norma stabilisce che per gli interventi edilizi iniziati a partire dal 1° gennaio 2021, spetta una detrazione pari al 50 per cento delle spese sostenute nell’anno 2022 per l’acquisto di mobili. Inoltre, la legge prevede lo stesso anche sull’acquisto di elettrodomestici di classe elevata.

In base alla legge, la detrazione sarà ripartita tra gli aventi diritto, in 10 quote annuali di pari importo (quindi per 10 anni), ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro.

Cosa fare?

Per prima cosa avviare i lavori. È importante, infatti, che la data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione sia antecedente a quella in cui si acquistano i mobili. Possono essere lavori di manutenzione straordinaria, ristrutturazione o risanamento conservativo, in appartamento o parti condominiali.

Il secondo step è acquistare gli arredi! Puoi acquistare mobili nuovi (letti, armadi, cassettiere, tavoli, librerie…), ma anche elettrodomestici nuovi di classe energetica. Classe A per i forni, E per lavatrici, lavasciugatrici, lavastoviglie, F per frigoriferi e congelatori. Paga i beni utilizzando bonifico bancario o postale, carta di credito o bancomat. Conserva fatture, ricevute e documentazione di addebito.

Infine chiedi la detrazione! Indica la spesa sostenuta nella dichiarazione dei redditi e ti sarà rimborsato il 50% in 10 anni. La detrazione sarà fino a un massimo di €10.000 per l’anno 2022. Ricorda che la detrazione per Bonus Mobili spetta unicamente al contribuente che usufruisce della detrazione per le spese di ristrutturazione. Perciò, se un coniuge ha pagato la ristrutturazione e l’altro l’arredo, il bonus non spetta a nessuno dei due!

Clicca qui per scoprirne di più.